APP Web Agency - APP Dipinge
#appblog

Le elezioni presidenziali americane ed i social

Pubblicato il: 9 novembre 2016

Donald Trump ha vinto le elezioni presidenziali negli USA sorprendendo tutti gli americani ma anche il resto del mondo facendo addirittura precipitare quasi tutti i mercati finanziari. Tutti i sondaggi e le più grandi testate internazionali davano la Clinton come vincente ed i mass media non hanno fatto altro che rafforzare questo messaggio. Ma si sbagliavano tutti e quello che in molti credevano fosse impossibile, è accaduto; Trump è il 45° presidente degli Stati Uniti d’America.

 

Durante le elezioni, i social media hanno avuto un ruolo molto importante ed hanno contribuito sicuramente a far vincere Donald Trump. Sempre più persone si affidano a social come Facebook, Twitter e Snapchat per leggere le news. I candidati, seguendo le orme di Obama, hanno utilizzato internet per fare velocemente notizia e dichiarazioni, sfruttando le sue capacità di raggiungere un numero enorme di Millennials (quelle persone nate intorno agli anni Ottanta) che compongono gran parte della popolazione americana. I “giovani adulti” pongono molta attenzione ai social e all’online in generale, quindi usare questi canali è diventato essenziale e non facoltativo.

 

Inoltre, studi pubblicati nel 2012 hanno dimostrato che i “Facebook Feeds” hanno un forte impatto sulla modalità di voto. Per esempio, questi studi hanno evidenziato che alcuni messaggi possono, direttamente o indirettamente, aumentare le presenze per un totale di 340,000 voti.

 

Donald Trump è riuscito ad usare i vari canali online in maniera ottimale, insegnando a molti che l’importante non è solo essere presenti sui vari network, ma che bisogna anche avere una strategia social media adeguata. Il nuovo presidente americano è riuscito a comunicare trasmettendo autenticità come una persona qualunque e non come un politico. Sembrare autentici è un punto cruciale del social media marketing che molti brand faticano a implementare nella loro comunicazione.

 

Ora non resta che attendere per vedere se Donald Trump sarà altrettanto in gamba a guidare gli Stati Uniti d’America per i prossimi quattro anni e se riuscirà, come il suo slogan elettorale “Make America Great Again” afferma, a far ritornare forte l’America.

Iscriviti alla mia newsletter!

Seguitemi sui social

A presto,
APP.

APP Web Agency - APP vi saluta
APP Web Agency - Freccia Scroll